Categorie
Mentoring

If you don’t have a mentor, find one.

Remember that your present self is the result of every thought you’ve thought and every decision you’ve made throughout your life so far. Your best thinking has got you to where you are now.
If you’re not totally happy with where you are now, it means that your own thinking has failed you to some extent.

By finding a mentor and picking their brain, you can access the strategies that will take you to where you want to be.

Categorie
PNL

PNL Programmazione Neuro Linguistica

La PNL, Programmazione Neuro Linguistica, può essere definita come un “manuale d’uso del cervello” o come un “software per il cervello”.

La Programmazione Neuro-Linguistica si occupa quindi dello studio della struttura dell’esperienza soggettiva e di quello che può essere calcolato da esso.

Categorie
coaching Successo Personale

La figura del Coach

Il coach è un facilitatore. E’ la figura professionale che aiuta il cliente a costruire il futuro desiderato e ad attivare le risorse necessarie perché  quel futuro diventi realtà.
Il coach stimola il cliente ad esprimere il suo massimo potenziale, lo accompagna e lo sostiene fino al raggiungimento dei suoi obiettivi senza dargli soluzioni preconfezionate e senza sostituirsi a lui.

Categorie
coaching Mental Coach

Coach Daniele Popolizio

Il Prof. Daniele Popolizio è nato a Roma il 27 Aprile 1977. E’ specialista psicoterapeuta e Mental Coach, consulente del Circolo Canottieri Aniene di Roma e di diverse società professionistiche, oltre che di campioni italiani dello Sport (Federica Pellegrini, Carolina Kostner, Filippo Magnini solo per citarne alcuni).

E’ Responsabile del Progetto Sport Europeo per l’ UE dal 2004.

Categorie
PNL Successo Personale

PNL : IL CERCHIO DELL’ECCELLENZA

Poiché la PNL ha un’applicazione pratica molto efficace e può essere applicata anche a livello personale con semplici esercizi, ve ne proponiamo una serie applicabili a tutti gli ambiti della vita quotidiana.
IL CERCHIO DELL’ECCELLENZA
Il cerchio dell’eccellenza è uno spazio virtuale che in PNL viene arricchito di stati emozionali potenzianti. E’ una semplice e potente tecnica che usa la nozione di ancora spaziale.

Categorie
coaching Mentoring

Mentoring : indispensabile per i nuovi imprenditori

Il mentoring è una metodologia di formazione basata su un percorso di apprendimento guidato di medio-lungo termine . E’ un rapporto formale e informale fra una persona con più esperienza, il mentor e una persona con meno esperienza, il mentee.

Categorie
coaching Successo Personale

Il Coaching

Il coaching è uno dei più efficaci metodi di intervento per il cambiamento all’interno dei processi organizzativi e per la crescita delle persone.
Le diverse forme in cui viene adottato questo metodo di “allenamento” ormai diffuso in tutto il mondo mirano essenzialmente al raggiungimento degli obiettivi, all’elevazione degli standard di performance e ad una formazione che renda l’organizzazione o la persona autonoma nel procedere con gli strumenti e i metodi acquisiti nel corso del training.

Categorie
coaching Successo Personale

IL VERO IO E’ QUELLO CHE TU SEI

IL VERO IO E’ QUELLO CHE TU SEI
il coaching al servizio “dell’essere” e non del “dover essere”

E’ curioso come emerga spesso quando si parla di sviluppo personale un punto dolente in comune, che potremmo definire: la distanza da se stessi. Come se ci fosse una difficoltà a ritrovarsi, ad accettarsi per ciò che si è e, di conseguenza, a capire dove si vuole andare.
“Il vero Io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te”, è una frase di Paulo Coelho, un inno a volersi riappropriare della parte più vera, più essenziale di ciascuno di noi.
Quell’energia vitale, che può svilupparsi, crescere fino a diventare “un falò” o può ridursi, diventare appena evidente, o trasformarsi in brace, sotto una coltre di cenere, pronta a riprendere vigore, o peggio che mai, a spegnersi definitivamente.

Categorie
PNL

IL VERO IO E’ QUELLO CHE TU SEI PARTE 3

L’effetto di questo bombardamento contro corrente è visibile dall’esterno, la persona diventa insicura, non sa più qual è la sua strada, mette in dubbio i suoi obiettivi, cade nella rete dei condizionamenti, diventa incerta e, paradossalmente, finisce per affidarsi proprio a chi sembra tanto certo di come va gestito il suo futuro. In altre parole si perde di vista e crolla l’autostima.
Che fare? Come sempre non ci sono ricette valide per tutti, ognuno ha il diritto di trovare la propria, attraverso quegli ingredienti soggettivi e particolari, sapientemente calibrati, che consentono di recuperare piano piano il piacere di guardarsi dentro e di dire con soddisfazione: ok, ci siamo, sono sulla buona strada.
Cominciamo a riconoscerci, a dare valore alla nostra diversità, unicità, originalità: chiamiamo come vogliamo il nucleo più autentico che appartiene solo a noi. A volte, può essere utile cominciare ad essere tolleranti verso se stessi, a voler bene anche ai propri difetti, o ai cosiddetti limiti. E’ un punto di partenza.
Se è vero che è giusto crescere, migliorarsi, andare avanti, allora cominciamo a soffiare sulla cenere, scoviamo le scintille da alimentare, rivitalizziamo fiammelle deboli, facciamo esplodere nuovamente la voglia di vivere e di seguire la strada che ci appartiene di diritto.

 

Articoli Simili

– IL VERO IO E’ QUELLO CHE TU SEI Parte II (17 febbraio 2014)
– IL VERO IO E’ QUELLO CHE TU SEI (12 febbraio 2014)

Categorie
PNL

IL VERO IO E’ QUELLO CHE TU SEI Parte II

I condizionamenti subiti, più o meno evidenti, più o meno sottili, lasciano una traccia indelebile: genitori che impongono un modello di vita, mete, ambizioni che il figlio non condivide, non sente proprie, ma a cui finisce per cedere; insegnanti che non valorizzano la ricchezza della diversità di ciascun alunno, ma, al contrario, pretendono allievi “modello”, secondo il loro “modello”, penalizzando l’errore, invece di utilizzarlo per far capire come meglio bisogna procedere.
Si fa pesare il fallimento, l’insuccesso. Ma il fallimento è tale solo se non lo si considera un risultato, anche se negativo e distante dai propri desideri. Il termine risultato invita a guardarsi indietro, a scoprire un metodo più efficace per arrivare alla meta con meno difficoltà e più soddisfazione.
Ma anche un partner può contribuire a sminuire, a far deviare l’amato o l’amata che non corrisponde alle sue aspettative, cercando di riportarlo sulla (sua) retta via. Stesso discorso vale per un capo sul lavoro.